La legge stabilisce che chiunque dia ospitalità a titolo gratuito presso la propria abitazione a un cittadino italiano, comunitario o extracomunitario, deve comunicare la cessione di fabbricato alla QUESTURA utilizzando il modulo ufficiale.

  • Se si tratta di cittadini italiani o comunitari, la comunicazione deve effettuarsi solo se il soggiorno supera i 30 giorni.
  • In caso di cittadini extracomunitari va fatta sempre, indipendentemente dalla durata del soggiorno.

In entrambi i casi la comunicazione deve esser effettuata, entro 48 ore dalla messa a disposizione dell’alloggio.

Ai sensi della Legge sulla Semplificazione però, questa comunicazione non è richiesta se il datore di lavoro registra un accordo scritto di comodato ad uso gratuito presso l’Agenzia delle Entrate, ma solo nel caso in cui il convivente sia cittadino italiano o comunitario.

Nel caso in cui il lavoratore sia un cittadino extracomunitario, il datore di lavoro deve fare sia la cessione di fabbricato sia la dichiarazione di ospitalità (ormai tutto in un unico modello).

La cessione del fabbricato fatta in favore di cittadino extracomunitario consente peraltro a quest’ultimo di avere un documento che dimostri la disponibilità di un alloggio ai fini del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno.

In caso di omessa o tardiva comunicazione è prevista una MULTA di € 206.00

Clicca qui per scaricare il modulo per la cessione di fabbricato

N.B. PER TUTTE LE FAMIGLIE CHE SI AFFIDANO A BADABEN, CI OCCUPIAMO NOI DI DARE TEMPESTIVA COMUNICAZIONE ALLA QUESTURA.